Musica

Playlist #5 / Trainspotters


Per gli altri articoli di Alessandro

Trainspotter è colui che spende ore a guardare i convogli passare, che combatte la sua inattività, la sua inazione, col movimento altrui: un punto fermo che osserva le linee correre, immobile per scelta, ma non di rado inconscia. In questo momento storico, che costringe un po’ tutti ad essere trainspotters della propria vita, ho cercato di ricostruire, attraverso le dieci tracce che compongono la quinta playlist dei Quaderni Contemporanei, una colonna sonora del non-luogo, un sottofondo da coincidenze perse, aeroporti deserti, stazioni di notte.

Nell’affrontare questo breve viaggio di quarantacinque minuti, all’ascoltatore viene richiesto un totale abbandono (ed a tal fine si consiglia l’ascolto in cuffia), affinché dalla scura indefinitezza dell’atmosfera musicale, un luogo unico e catartico possa plasmarsi nella mente di ognuno, permettendo un’insperata evasione.

Buon ascolto!

Tracklist:

1. Anywhere But Here – Shlohmo
2. Colomb – Nicolas Jaar
3. Feel You – Yakamoto Kotzuga
4. Mile High – James Blake (feat. Travis Scott & Metro Boomin)
5. NYC – Burial
6. Walking Flames – Actress, Sampha
7. Aquarium – Nosaj Thing
8. Blue September – trentemøller, Lisbet Fritze
9. Black Milk – Massive Attack
10. Alberto Balsalm – Aphex Twin


Alessandro Lucia è nato il 21 novembre 1995 a Pescara. Diplomato al Liceo Classico di Pescara, nel 2017 consegue la laurea in Lettere Moderne all’Università di Bologna, dove prosegue gli studi, ottenendo la specializzazione in Italianistica nel novembre del 2020. Ama – non potrebbe essere altrimenti – la letteratura ed anche la musica, che studia fin dall’infanzia e che lo trascina dalla tastiera di un pianoforte classico alle drum machines, ma non disdegna affatto interessi più “profani”, come il calcio e i videogames. Nel suo nebbioso futuro da umanista intravede ulteriori studi, polverosi archivi e dotte biblioteche.


Photo by Lerone Pieters on Unsplash