Reportage narrativo

Porto, la ‘niña mala’ d’Europa


Per gli altri articoli di Giampaolo

Una ragazza che esce frettolosamente di casa, con chiavi, borsa, ombrello e cianfrusaglie: ecco chi è Porto. Città che non vuole saperne di invecchiare, di crescere di pari passo con il progresso, eterna ragazza sognatrice. Si veste svogliatamente, ed è comunque bellissima dentro a quei suoi vestiti particolarmente colorati. Sa distinguersi dalle classiche europee perché appare silenziosamente presente, trascurata, alle volte addirittura pigra, ma comunque affascinante.

Racconto di lei davanti ad un ottimo Taylor Porto, sapore che ricorda la sua fragranza, così dolce da farti cadere nelle tenaglie della sua seduzione. Tatuata di murales da Nord a Sud, sa godersi il presente nonostante il suo passato travagliato.

Porto è la ragazza che ride a crepapelle ma che cinque minuti più tardi la vedi lì, assorta, estraniata da ciò che la circonda, con lo sguardo distaccato dal mondo, sguardo intriso di saudade: eterna malinconia di situazioni immaginate, sognate, ma mai vissute.

Credetemi se vi dico che vi farà perdere la testa: vi ammalia, confonde e distrae, tra le mille vie del suo corpo che conducono alla sua rosa, e da lì, madre mia, è impossibile scappare.

Dimenticatevi le vecchie cartine, Google maps e la vostra geolocalizzazione: con lei non funziona niente di tutto ciò. Rivolgetevi a coloro che la conoscono meglio, se proprio volete tentare di conquistarla.

Porto, la ‘niña mala’ che vi guarda con malizia da ogni suo angolo, vi porterà in vecchie stazioni, case fatiscenti, bar letterari e retrò; vi farà assaporare l’odore di mare e baccalà, tra un ‘obrigado’ e una ‘Francesinha’, per poi ammaliarvi definitivamente tra le note del Fado: tanto di più simile sulla terra al canto delle sirene di Ulisse.


Giampaolo Consiglio nasce nella primavera del 1994. Laureatosi in Lettere moderne all’Università di Siena, dove sta proseguendo ora gli studi, ha una particolare predilezione per i romanzi di Gabriel García Márquez. Tra Sud America e sogni, rincorre il realismo magico anche nella propria vita.


Photos by Giampaolo Consiglio